Successo a tutto tondo ai Campionati Italiani Giovanili di Fabriano

Domenica 5 maggio, la piscina comunale di Fabriano è stata teatro di una grande celebrazione dello sport e del nuoto: i Campionati Italiani Giovanili. Un evento che ha visto la partecipazione di oltre 120 iscritti, dai 10 ai 19 anni (2005 – 2014), pronti a dimostrare il frutto del loro impegno e della loro passione per questa disciplina. La competizione si è articolata in una singola sessione gara (dalle ore 9.30 alle 13.00), dove giovani atleti hanno avuto l'opportunità di mettersi alla prova, confrontarsi con coetanei provenienti da tutta Italia e a caccia del titolo e di nuovi primati. Ben quarantasette le Società presenti in rappresentanza di 13 Regioni: Abruzzo, Lombardia, Lazio, Campania, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Emilia Romagna, Sicilia, Piemonte, Molise, Puglia e Sardegna.

L’evento nazionale, organizzato dalla Polisportiva Mirasole Fabriano assieme al delegato regionale Finp Marche, Vanessa Cicchi, ha raccolto un grande successo sotto il punto di vista organizzativo e mediatico, questo a conferma del pubblico presente sulle tribune che ha assistito e tifato gli atleti ai blocchi di partenza.

Il delegato regionale Finp Marche, Vanessa Cicchi: “Archiviamo anche questo secondo evento di caratura nazionale. Dopo gli Assoluti in vasca del 2022, ieri nella piscina comunale di Fabriano è andato in scena il Campionato italiano giovanile che ha accolto oltre 120 atleti. E’ stato molto emozionante osservare questa fascia d’età, vederli gareggiare ed emozionarsi fin dai blocchi di partenza, non è per nulla scontato. La felicità è stata palpabile soprattutto quanto hanno ricevuto la medaglia ed il diploma grazie ai record realizzati. Abbiamo lavorato molto  – dice Vanessa Cicchi – sempre a stretto braccio con la polisportiva Mirasole Fabriano, una macchina organizzativa di tutto rispetto, precisa e attenta ai minimi dettagli. A volte può sembrare scontato, ma dietro ad ogni manifestazione, la catena di montaggio è fondamentale, ed io non posso che esser soddisfatta per tutto l’operato messo in campo da ogni singolo elemento.

Peranto, mi preme ringraziare il Gruppo dei Giudici ufficiali gara, il servizio impeccabile dei cronometristi di Ancona, i volontari, la preziosa quanto efficace collaborazione con  Siteland e Natatoria, tutti i tecnici video e foto. Per ultima, ma non per importanza la Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, nella persona del Presidente Roberto Valori che ha presenziato all’evento assieme al segretario federale Fabrizio Daffini e ai tecnici nazionali, Enrico Testa e Massimiliano Tosin”.

Il presidente della Finp Roberto Valori: “Ormai è da molti anni che il Campionato Giovanile è pedina inamovibile del nostro calendario nazionale, gara istituzionale voluta fortemente dal sottoscritto. Posso constatare con piacere del salto di qualità che ha coinvolto sia l’aspetto qualitativo che numerico dei ragazzi presenti. Grazie al lavoro delle Società e dei tecnici è aumentato il livello. L’occasione è gradita per ringraziare il Presidente della Mirasole Fabriano - società organizzatrice dell’evento, David Alessandroni e attraverso la sua persona i ringraziamenti vanno a tutto il suo entourage”.

 Report risultati.

Il Medagliere per classe è stato vinto dalla Polha Varese con 33 medaglie (22 oro, 7 argento e 4 bronzo), seguita dalla SS Lazio nuoto con 21 medaglie (12 oro, 6 argento e 3 bronzo) e dalla Aquateam nuoto Cuoio con 6 medaglie (6 oro).

La Classifica finale per società vede primeggiare la Polha Varese con 27219.81 punti, la SS Lazio nuoto con 17566.68 punti e la Asd Silvia Tremolada con 7740.33 punti.

Per quanto riguarda le prestazioni invece, è stato realizzato un record italiano assoluto da Riccardo Magrassi, atleta della Briantea 84 nei 100 rana SB7 in 1’30”58.

Da evidenziare i sette i record di categoria Juniones, tre di categoria Ragazzi e undici quelli Esordienti. A proposito di quest'ultima categoria, è stata rilevata una maggior presenza dei "più piccoli" rispetto alle scorse edizioni, questo ad evidenziare  il grande lavoro tecnico portato avanti dalle società e dallo STN.

La miglior prestazione individuale maschile va a Tommaso Wulzer (SS Lazio nuoto) nei 50 stile libero S9 che chiude a 26”84 realizzando 952, 68 punti. Quella femminile invece va a Martina Alfei (Asd Aquateam Cuoio) nei 100 rana SB6 nuotati in 1’56”78 punti 832.42.

Ad impreziosire la manifestazione, il Meeting Giovanile Nazionale della Fisdir che ha presenziato con 36 atleti in rappresentanza delle 15 società. Un grazie anche ai tecnici Fisdir nella persona di Marco Peciarolo, Marco Cicconi e Michele Bicciato.

Scheda manifestazione

Tutti i record

Tutti i risultati

per rivedere la diretta clicca qui