Sport, la gara della campionessa Arjola Trimi tra le 10 imprese memorabili del 2019

( credit foto BIZZI/FINP)

Dai Mondiali di calcio di Francia alle imprese ai Mondiali di nuoto, dagli Europei di volley sorde ai Mondiali di atletica a Dubai. Le cartoline da conservare di questo 2019 dello sport italiano sono tante, ma quelle scritte e firmate da donne sono fra le più straordinarie.

Tra i 10 video più belli c’è anche quello della campionessa di nuoto paralimpico, Arjola Trimi che da Londra ha portato in Italia ben 6 medaglie. Oro nei 50 stile libero, Oro nei 100 stile libero, Argento nella staffetta 4×50 mista mixed, bronzo nei 150 misti, bronzo nei 50 dorso, argento nella staffetta 4×50 stile libero mista. Proprio per questo ha ricevuto il Collare d’oro, massimo riconoscimento per un atleta italiano da parte del Comitato Italiano Paralimpico.

“E’ stato un grande onore per me aver ricevuto questo riconoscimento, dietro ad esso c'è un lavoro immenso costruito giorno dopo giorno assieme al mio allenatore, Micaela Biava, alla mia società la Polha Varese e a tutte le persone che mi sono state accanto"  – queste le parole di Arjola . " Sono orgogliosa di far parte di una squadra che ha saputo scrivere una pagina di storia per il nuoto paralimpico e per lo sport in generale in Italia. A Londra ci speravamo, ci abbiamo creduto, ci siamo riusciti ed è stato davvero come vivere in un sogno. Il motore che muove ogni cosa è la passione - conclude Trimi -  e tutti noi siamo mossi dalla stessa  immensa passione, il nuoto".

Ricordiamo inoltre:

Federica Pellegrini: “la migliore atleta italiana di sempre”. La scorsa estate ha conquistato il quarto oro mondiale nei 200 m. Con l’impresa di Gwangju nel luglio scorso la “Divina” ha conquistato anche il pass per Tokyo, dove gareggerà nella sua quinta Olimpiade.

Simona Quadarella: il primo oro dell’Italia ai campionati del mondo di Gwangju è stato portato a casa dalla ventenne romana, che ha trionfato nei 1500 stile libero arricchendolo dal nuovo record italiano.

Nazionale di calcio femminile: l’Italia torna ai Mondiali di calcio femminili dopo 20 anni e le ragazze fanno il loro debutto in campo contro l’Australia.

Eleonora Giorgi: “Atleta dell’anno Fidal 2019” per il suo bronzo nei 50 km marcia ai Mondiali di atletica di Doha.

Nazionale volley sorde: E’ oro storico agli Europei per le ragazze della pallavolo italiana sorde che hanno sbaragliato in finale la squadra delle russe.

Imoco Conegliano: dopo 27 anni l’Italia torna a conquistare la Coppa del mondo di volley per club. A riportarla a casa, dalla lontana Cina, è stata la squadra di Conegliano, guidata dalla tenacia e dalla forza della giovane Paola Egonu, nella finale e MVP della manifestazione.

Nazionale di softball: per semplificare loro lo raccontano come la versione femminile del baseball. C’è da dire che questa Nazionale ha saputo farsi valere nel 2019 prima conquistando il podio agli Europei battendo l’Olanda e poi qualificandosi per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Nazionale basket Under 20: dopo l’oro delle Under 18, la pallacanestro femminile dà un’altra soddisfazione all’Italia con l’oro delle Under 20 conquistato in finale contro la Russia.

Elisa Di Francisca: è tornata a far sognare quest’anno conquistando per la quinta volta il titolo Europeo nel fioretto individuale.

E adesso tutte,o quasi, posson gridare #RoadtoTokyo.

(Fonte AlleyOop - Il Sole24Ore)