Marco Dolfin: “L’ambiente al Campionato Master di Roma è fantastico, mi sono sentito a casa”

Sono pronto ad affrontare due tappe significative del calendario FINP: prima le World Series di Lignano  poi i Campionati Nazionali. Voglio disputarle al meglio per arrivare carico agli European Masters Games”.

Uno dei numerosi atleti presenti al Campionato Italiano Master FINP di Roma, manifestazione inserita all’interno del 4° Trofeo “Nota Chi Nuota”, è stato Marco Dolfin. Il chirurgo piemontese, autore di un’ottima gara, è riuscito a qualificarsi per gli European Masters Games in programma a Torino dal 28 al 30 luglio 2019. Lo abbiamo sentito per farci raccontare le sue emozioni.

“ Avevo già partecipato ad un altro Campionato Italiano Master FINP nel 2016” – spiega Dolfin – “sempre presso la piscina del Centro Sportivo Zero9 di Roma. L’ambiente e l’atmosfera che ho respirato quel giorno mi sono piaciuti moltissimo, sin dal primo momento. Iniziando ad avere una certa età - dice ridendo -  devo cambiare leggermente prospettiva ed eventi come questo, senza limiti anagrafici, sono l’occasione migliore per continuare a competere e a mettersi in gioco. Il livello è alto e gli stimoli non mancano mai. Sapevo anche che sarebbe stata un’occasione unica per strappare il pass per gli European Masters Games di Torino, uno degli appuntamenti più importanti della stagione. Mi interessava molto riuscire a fare qualche test per verificare la mia condizione e provare a qualificarmi. Il mix di tutti questi fattori mi ha portato a Roma e sono contento della mia giornata”.

Sulla manifestazione. “L’organizzazione dell’evento è stata davvero ottima. Gianluca Cacciamano ed il suo fantastico staff riescono ad essere coinvolgenti nei confronti di tutti gli atleti, FIN e FINP. Nulla è lasciato al caso, come nelle grandi occasioni, ed i numeri lo dimostrano. Nel corso degli anni sono stati fatti passi avanti molto importanti, a testimonianza della bontà di un evento con una cassa di risonanza sempre maggiore. Da atleta mi sono sentito a casa”.

Infine una considerazione in vista di Torino. “Sono pronto ad affrontare due tappe significative del calendario FINP: prima le World Series di Lignano a fine maggio, poi i Campionati Nazionali a luglio. Voglio disputarle al meglio per arrivare carico agli European Masters Games”.