Il Record Man Simone Barlaam: “ Risultati promettenti in vista di Tokyo 2020"

Record, record e ancora record. Da Londra a Portici, dai Mondiali agli Assoluti, dalla vasca lunga alla corta, nulla è cambiato per la nazionale azzurra e nulla è cambiato per Simone Barlaam, il miglior nuotatore della rassegna iridata. Nella prima sessione dei Campionati Italiani in vasca corta, il lombardo ha fatto segnare due record: il primato del mondo nei 50 dorso nuotando in 27”64 e il miglior tempo europeo nei 50 farfalla chiudendo in 27”08.

“Siamo a inizio stagione qui a Portici e non mi sarei mai aspettato di fare chissà cosa, ma nel 50 dorso mi sono sentito bene da subito. Sapevo di poter avvicinare il record del mondo, ma batterlo è stata una sorpresa”, ha spiegato Barlaam al termine della gara. “Anche il record europeo nei 50 farfalla è molto positivo - ha aggiunto l’azzurro, che non disputerà altre gare a Portici - Abbiamo fatto una prova molto soddisfacente come squadra: sono risultati molto buoni per essere all’inizio della stagione e molto promettenti per tutto quanto ci aspetta il prossimo anno”.