Al Palace Hotel di Legnano il Convegno sulla pallanuoto paralimpica “Un Sogno diventato realtà”

Questa mattina alle ore 10.00 presso la Sala Milano del Palace Hotel di Legnano (VA) si è tenuto il Convegno dal titolo “ Un Sogno diventato realtà” incentrato sulla Pallanuoto Paralimpica.

Evento che apre la due giorni sportiva riservata alla Coppa Italia in programma per oggi pomeriggio e domani mattina alla Piscina Manara di Busto Arsizio.

Quattro le Squadre che si daranno battaglia e che tutte assieme ricorderanno il caro Roberto Melissano, venuto a mancare un anno fa.

Ad aprire la tavola rotonda è Simona Pantalone, Presidente della Waterpolo Ability nonchè organizzatrice di questa manifestazione nazionale. “Mi preme dedicare subito un pensieo a Roberto Melissano, un uomo buono, di sostanza, un uomo ricco di entusiasmo che grazie alla sua forte volontà ci ha portati fin qui. Noi porteremo avanti il suo lavoro con assiduitá, amore e costanza, lo faremo anche per lui, voglio pensare che ci stia guardando e stia tifando per noi. Oggi e domani si realizzerà per me un sogno, le Final Four di pallanuoto paralimpica, a due passi da casa. È stato un evento fortrmente voluto, lottato e sudato, non vi nascondo la grande ansia che sento, cosi come la soddisfazione e la felicità nel vedervi qui. Divertitevi con lealtà e che vinca il migliore”.

Segue l’intervento del vertice Finp, il Segretario Generale Franco Riccobello:”Vi porto i saluti da parte del Presidente Roberto Valori oggi in Senato per impegni precedentemente presi con il Presidente Cip Luca Pancalli.

Siamo arrivati al secondo appuntamento nazionale con la pallanuoto paralimpica, dopo Roma oggi tocca Busto Arsizio. La stra peró ha un percorso molto più lungo. Ho appoggiato fin da subito le idee propositive e gli insegnamenti del caro Roberto Melissano. Assieme abbiamo iniziato a percorrere i primi passi verso questa disciplina, superando non pochi ostacoli, purtroppo poi mi ha lasciato solo,  venendo a mancare l’anno scorso ad aprile. Questo darà la spinta in primis a me e a tutti noi nel fare del nostro meglio, anche in sua memoria. Ringrazio, infine, Simona Pantalone per l’organizzazione di questa Coppa Italia ed auguro a tutti voi di divertirvi rispettando le regole”.

Prende parola l’ Ex Assessore allo Sport Comune di Busto Arsizio, Laura Rogora:“ Ho ricevuto a febbraio la telefonata di Simona Pantalone ed ho accolto fin da subito la richiesta dell’organizzazione della Coppa Italia con grande entusiasmo. Ci siamo attivati all’istante per la realizzazione di questa kermesse e oggi, finalmente, possiamo dire che siamo davvero orgogliosi di ospitare a Busto Arsizio una manifestazione di alto livello.

Lo sport - prosegue Rogora - è davvero uno solo, non esistono distinzioni, la fatica, il sudore e la soddisfazione sono comuni denominatori per tutti gli atleti. Non ci sono differenze nello Sport e soprattutto non esiste lo Sport Serie A e Serie B”.

Dopo l’ex Assessore segue l’intervento del Presidente Cip Lombardia, Pierangelo Santelli:” Roberto Melissano manca molto a tutti, abbiamo un ricordo meraviglioso di lui. Se pensiamo a Roberto non possiamo non collegarlo al nuoto e alla pallanuoto. Mi auguro che questo movimento possa crescere e riprendere quel cammino iniziato già molto tempo fa dal nostro amico. Perchè lo meritiamo e perchè lo meritate. Vi auguro di divertirvi nel rispetto delle regole io vi seguiró dagli spalti e tiferó per voi”.

Il Referente Nazionale della Pallanuoto paralimpica Mario Giugliano:” Amo questo Sport da sempre, dedico il mio tempo e tutto me stesso all’attività federale. L’obiettivo del mio impegno è la crescita, di errori ne faremo e ne farete, ma dal passato si impara sempre molto e gli spunti possono trasformarsi in successi e soddisfazioni.

Spero di essere all’altezza di prednere il posto finora accupato da Roberto Melissano, lo faró con onore e altrettanta umiltà, proprio quella che ha sempre contraddistinto il nostro collega”.

A chiudere gli interventi istituzionali Massimiliano Tosin, Delegato Regionale Finp Lombardia e Tecnico Nazionale Finp :” Finalmente ci siamo. Cosa intendo dire? Ho avvertito fin dall’inizio, in maniera molto forte, sia negli occhi di Simona Pantalone che dei ragazzi della Waterpolo Ability il desiderio di realizzare una manifestazione per questa disciplina. Non ho esitato neanche un pó alla sua richiesta, tant’è che mi sono sentito subito di tentare di organizzare la Coppa Italia a Milano. E così è stato.

Ci sono due parole chiave su cui ognuno di noi dovrebbe soffermarsi: Ascolto e Visione. Queste sono le caratteristiche ci contraddistinguono. Ora siamo alla fase iniziale, - dice Tosin - più si faranno le cose per bene e più voi stimolerete da parte nostra una maggiore attenzione   E organizzazione verso pallanuoto. Proprio come è stato con il nuoto paralimpico.

Ricordatevi che se oggi abbiamo raccolto questi frutti è perchè c’è stato un lungo ed intenso cammino per arrivare fin qui, ai successi di oggi.

Ci siamo - conclude Tosin - è il vostro momento ora, fateci gioire e tifare dagli spalti. Per ultimo un pensiero a Roberto, il mio Virgilio, una Guida, un fratello.

Questo Covid non ci ha permesso di poterlo salutare come meritava, per cui chiedo a voi, ragazzi, domani spingete più forte quella palla, tiratela al meglio che potete, questo sarà il nostro regalo per lui”.


Infine, sono intervenuti portando il loro saluto: Laura Perego Coach Rari Nantes Florentia/Waterpolo Ability, Andrea Pavaretto e Francesco di Peso Arbitri FIN, Piergiorgio Piergentili Esperto Generali Assicurazioni.

Ricordiamo che le Final Four saranno trasmesse su RaiSport web. La cronaca sarà affidata ai giornalisti Dario Di Gennaro e Francesco Postiglione.

Domani mattina prima dell’inizio delle finali dedicheremo uno spazio alla Famiglia di Roberto Melissano a cui verrà consegnata una targa ricordo in sua memoria.