L'IPC REINTEGRA LA RUSSIA

Nella foto di copertina il Presidente dell' IPC Andrew Parsons 

vai alla NOTIZIA

Il Comitato Internazionale Paralimpico reintegra la Russia, ma dovrà però rispettare una serie di condizioni rigorose

Dopo circa due anni e mezzo di sospensione, decisa nell'agosto 2016 dopo lo scandalo doping, l'Ipc ha deciso di riammettere il Comitato paralimpico russo, che dovrà però rispettare una serie di "condizioni rigorose" per non incorrere in un nuovo stop.  

La decisione spiana la strada alla partecipazione degli atleti russi ai XVI Giochi Paralimpici Estivi che si terranno a Tokyo nel 2020 e a quelli invernali di Pechino 2022.

La sospensione sarà ufficialmente tolta entro il 15 marzo 2019.  

Secondo l'Ipc la Russia " ha soddisfatto 69 dei 70 criteri di reintegrazione originariamente declinati nel novembre 2016 ", con l'unico neo di non avere fornito una risposta ufficiale e chiara alle spinose questioni sollevate dal rapporto McLaren sullo scandalo del doping di stato.

Fonte Paralympic.org e RaiSport

Clicca qui sotto per ascoltare la Conferenza Stampa