DAY 7 Finali mozzafiato: GHIRETTI, GILLI, BERRA, che Tris d’assi !

Ho lavorato molto per questo risultato. Un lavoro non solo mio, ma di tutte le persone che mi sono state accanto. Un sacrificio ampiamente ripagato - le prime parole di una sorridente GIULIA GHIRETTI ai microfoni di Raisport - Vincere l’oro nell’ultimo giorno di questo europeo è proprio una chicca. Oltre alla mia famiglia e a chi ha creduto in me vorrei ringraziare Parma Quality Restaurants per aver cucinato a tutta la Nazionale in questa trasferta in Irlanda”.

 

L'azzurra Giulia Ghiretti, già bronzo a Rio 2016, ora è anche neo campionessa europea nei 50 delfino S5. In questa accesissima finale ha fatto agitare in alto più che mai i tricolori appesi sulle tribune da parenti ed amici qui al National Aquatic Centre. Dalla terza terza posizione scala alla prima toccando la piastra a a 46”68, argento e bronzo per le turche Ozturk e Boyaci rispettivamente con 48”90 e 49”62.

 

 

 

Quattro gare, quattro ori e due record del mondo, incredibile sono davvero felice - dice la campionessa CARLOTTA GILLI - questa medaglia la voglio dedicare alla Federazione in special modo al CT Riccardo Vernole che mi ha dato fiducia e mi ha fatto conoscere questo fantastico mondo. Poi dedico i 100 dorso alla mia famiglia, mia mamma, mio papà e ai miei nonni,  - uno che mi segue dagli spalti ed un altro che è scomparso un anno fa “.

 

Non ci sono più parole per definirla: straordinaria Carlotta, poker di ori e di soddisfazioni. Medaglia d’oro, per la precisione la quarta in questo suo primo europeo con la FINP.

Nella finale dei 50 stile libero S13 non ha dato speranze alle rivali, partita a missile tocca la piastra per prima andando vicina anche al suo record del mondo (26”67). Chiude in 26”90 dietro di lei l’ucraina Stetsenko (27”83) e alla spagnola Polo Lopez (28”63).

 

 

 

“ Volevo un altro colore ed eccolo qua, ieri argento ed oggi oro - dice divertita ALESSIA BERRA neo campionessa europea dei 100 delfino S12 - sono davvero soddisfatta per questo europeo, vorrei ringraziare di cuore tutte le persone che mi sono state accanto, dagli allenatori, alla società, ai compagni di squadra. Grazie”.

  

La Berra nella finale dei 100 delfino S12 ha dominato fin dalle prime bracciate mostrando la volontà di andare sul gradino più alto del podio.

  Tocca la piastra al minuto 1’06”43, oro e record italiano, alle sue spalle la spagnola Delgrado Nadal (1’08”34) e la tedesca Krawzow (1’09”17).